EUROPA – Rete Imprese Italia: ‘Bene stop a procedura infrazione per Italia. Ma risultato va consolidato’

“La decisione del Collegio dei commissari Ue di non avviare la procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia è ovviamente un’ottima notizia. Giova alla sostenibilità del nostro debito pubblico e contribuisce alla serenità delle scelte degli operatori economici e delle famiglie”: questo il commento del Presidente di Rete Imprese Italia e di Confcommercio, Carlo Sangalli. “E’ un risultato che va però consolidato, tanto più nella prospettiva di una legge di bilancio per il 2020 davvero impegnativa e che, ancora una volta, dovrà misurarsi con il passaggio stretto della conciliazione tra impulso alla crescita, riduzione della pressione fiscale e conti pubblici in ordine”.

“Per questo, pensiamo che sia  utile che l’annunciato confronto tra Governo e parti sociali si avvii al più presto, dando ulteriore prova di un’Italia determinata ad agire  – sulla base dei buoni fondamentali giustamente richiamati nei giorni scorsi dal Presidente Mattarella –  per rafforzare crescita e sviluppo, migliorando così anche gli andamenti strutturali della finanza pubblica”.