Impiantisti a Regola d’Arte: buone prassi a tutela del consumatore e dell’installatore

Il Presidente De Nicolo (secondo da sinistra) con il team che ha seguito il progetto

Si è svolta nella giornata dell’11 marzo scorso la presentazione in Camera di Commercio di Milano-Lodi-Monza Brianza di un progetto nel settore degli Impiantisti che prevede un Contratto tipo per l’installazione di un impianto, un Vademecum per i Consumatori e uno strumento per la Ricerca degli Impiantisti abilitati ed iscritti al Registro Imprese.

Si tratta di un’intesa tra le associazione dei consumatori, la Camera di Commercio e le associazioni degli imprenditori che hanno visto, in rappresentanza di Confartigianato, la presenza al tavolo del Presidente Giacomo De Nicolo Volpe.

Il progetto nasce dalle rilevazioni fatte dagli enti preposti che evidenziano come spesso a mettere mano sugli impianti non sono dei professionisti, ma dei veri e propri operatori abusivi che agiscono senza avere capacità e requisiti, come dimostra questo video; le attività di impiantistica, invece, sono soggette a una serie di verifiche, in capo alla CCIAA, che hanno lo scopo di garantire l’utente finale. Con questa iniziativa è possibile trovare sul sito della Camera di Commercio:

  • Vademecum per i consumatori, che ha lo scopo di illustrare, brevemente, con quali criteri dev’essere operata la scelta del professionista cui affidare lavori in casa propria.
  • Contratto tipo, destinato agli impianti domestici, che può essere utilizzato come base per poter essere garantiti.
  • Ricerca impiantisti abilitati e iscritti al Registro Imprese dove è possibile verificare che l’impresa cui si intende affidare i lavori disponga dei necessari requisiti richiesti per l’intervento.

” Si tratta di un piccolo, ma importante passo per la categoria; con questi strumenti, infatti – afferma Giacomo De Nicolo Volpe – il cittadino può trarre le conclusioni sull’affidabilità o meno del soggetto a cui intende appaltare i lavori. Ciò va a garanzia anche di tutte quelle imprese, rappresentante da Confartigianato, che operano nella totale legalità e che combattono ogni giorno per poter svolgere correttamente e responsabilmente il proprio lavoro, ma a cui spesso vengono sottratte delle fasce di mercato da operatori irregolari e irresponsabili che mettono a rischio la sicurezza del cliente finale. L’invito – conclude De Nicolo – è quello di dare ampia diffusione a queste nuove iniziative, affinché coloro che non si vogliono adeguare alle regole vengano emarginati sempre più.

Related Posts