Negli ultimi 12 mesi salgono a 308 mila assunzioni in apprendistato, superano del 7,3% le assunzioni di under 30 a tempo indeterminato

L’apprendistato continua a giocare un importante ruolo di sostegno per l’occupazione dei giovani e continua a mantenere un trend positivo nel corso del 2018 e nei primi mesi del 2019.

L’analisi dei dati sui flussi del mercato del lavoro nel settore privato mostrano che negli ultimi 12 mesi, che vanno da aprile 2018 a marzo 2019, le nuove assunzioni in apprendistato di giovani under 30 sono 307.576: attraverso questo importante canale entrano nel mondo del lavoro 1.225 giovani per ogni giorno lavorativo. Le assunzioni degli apprendisti superano del 7,3% le 286.575 nuove assunzioni a tempo indeterminato. Nel 2018 le assunzioni di giovani apprendisti salgono dell’11,2% su base annua e superano del 7,1% le nuove assunzioni a tempo indeterminato, che registrano una salita del 13,4% nell’ultimo anno.

Gli ultimi dati disponibili per le assunzioni dei giovani under 30 relativi al I trimestre del 2019 mostrano una maggior dinamicità per l’apprendistato che cresce del 3,7% su base annua, di 1,1 punti percentuali in più rispetto alla crescita del 2,6% degli ingressi a tempo indeterminato.

L’analisi del saldo tra assunzioni e cessazioni degli under 30 nel 2018 evidenzia i segnali di un recupero per il tempo indeterminato, con un ritorno in territorio positivo (+4.939 unità) mentre l’apprendistato consolida la performance positiva del 2017 con un saldo positivo per 141.725 unità.

Nel 2018 i giovani vengono soprattutto assunti con contratto a termine (41,8%); seguono le altre tipologie di contratto con il 37,3%, che risulta dalla composizione di un 17,9% di somministrazione, 10,6% intermittente e 8,8% di stagionale; l’apprendistato rappresenta un nuovo rapporto attivato su dieci (10,8%) per giovani under 30 e supera la quota del 10,1% del lavoro a tempo indeterminato che risulta quindi la tipologia di assunzione non stagionale meno diffusa tra i giovani.

In chiave territoriale la maggiore propensione all’utilizzo dell’apprendistato si registra in Umbria dove si contano 16,7 nuovi rapporti di apprendistato ogni cento nuovi rapporti attivati per under 30; seguono il Veneto con il 14,2%, la Toscana con il 13,8%, il Piemonte con il 13,6%, e le Marche con il 13,0%. All’opposto si osserva una propensione più bassa in Sardegna con il 3,7%, Molise con il 5,6%, Basilicata con il 6,1% e Abruzzo con il 6,5%.

Sul Corriere della sera di oggi, 4 giugno 2019, l’articolo ‘Tecnici e sarti, i profili che mancano’ a firma di Anna Maria Catano contiene alcune anticipazioni del rapporto dell’Ufficio Studi “Lavoro – Resilienza dei territori, giovani e apprendistato, domanda di lavoro per professione e difficoltà di reperimento. Una analisi territoriale”. Clicca quiper scaricarlo.

ASSUNZIONI IN APPRENDISTATO E A TEMPO INDETERMINATO DEGLI UNDER 30

Anni 2014 (primo anno disponibile)-2018. Numero assunzioni – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Inps

PESO DELLE ASSUNZIONI IN APPRENDISTATO UNDER 30 SUL TOTALE ASSUNZIONI UNDER 30

Anno 2018. Quota %. Totale comprensivo di Estero – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Inps